Gli indignati? oi barbaroi

October 15th, 2011 by

Gli indignati, chi? Sono i soliti inutili strumentalizzati dalla sinistra. Quello che è successo non è un caso, una frangia, infiltrati…come ho sentito dire in una predica da un gruppo di loro. Sappiamo tutti il terreno di cultura dove si sviluppano queste derive. I centri sociali, apparati inutili foraggiati dallo stato (e dal partito), laboratori criminali dello "spaccio" ideologico. Dentro però c'è molto di più. C'è il narcisismo di chi si vuole mettere in mostra, l'ambiguità di chi va lì nell'anonimato della massa, la logica del branco. La volontà di potenza che porta a distruggere, lo sfogo di automi a cui di volta in volta è additato il nemico fantoccio. Non è un caso se i discorsi fasulli su ici e chiesa hanno prodotto l'assalto di oggi. la giustificazione si trova, in fondo la Chiea è quella dello scandalo pedofilia. Oggi ho trovato un cartello davanti alla Chiesa dei Santi Marcellino e Pietro, prima di esprimere solidearietà al parroco a nome di MIlitia Christi, così stupido, ma copsì significativo: La Chiesa evade, scappate bambini!
Una summa dele idiozie propalate a piene mani dai distributori di veleno a buon mercato. Questa è la logica del mondo dopotutto, e la Chiesa, sì!, ti può far evadere da tutto ciò.
Foto (cliccare sopra per ingrandire):

La camionetta dei carabinieri incendiata, simbolo della perdita di sovranità!

Ecco una macchina da proletario incendiata durante il nuovo sacco di Roma
Il nemico si trova… scritto sul muro della Scala Santa
Eh sì sono bambini che giocano, giustificati e protetti…
Quì si capisce che il problema è antropologio ed esistenziale, mancanza di valori protagonismo da impegno civico (che maschera il nichilismo), scritto sul Vicariato
Il percorso di guerra di via Merulana, i veri eroi sono i netturbini!
Resti di un'immagine sacra nella canonica devastata dei Santi Marcellino e Pietro. Roma nel sacco, uno stato senza sovranità coma fa anche a proteggersi dalle speculazioni internazionali?
I segni della furia davanti alla Chiesa, un lampione di ferro spesso decapitato!

Unica altternativa alla speculazione finanziaria e al precariato?

La dottrina sociale della Chiesa

Comunicato di Militia Christi sull'accaduto

Militia Christi contro licenziati in blocco della Croce Rossa Italiana

 

Posted in Senza categoria

16 Responses

  1. anonimo

    Ho provato tanta rabbia a vedere Roma in mano al delirio di questi violenti… Prego Dio che abbiano il dono del pentimento PRESTO…
    Hai fatto tu le foto?
    Ciao, Laura

  2. todikaion

    Si le ho fatte io le foto, Laura. Io spero che ne prendano qualcuno, con tutte le telecamere che c'erano, soprattutto questo:Video Madonnina

  3. waltergolden

    Beh, che dire davanti a tutto questo? francamente  provo solo molta tristezza e condivido appieno le tu analisi. La cosa più triste, dopo l'assalto a San Marcellino e Pietro, trovo sia la scritta "oggi abbiamo vissuto": se per sentirsi vivo uno deve scatenare una guerriglia urbana, vuol dire sta veramente messo molto ma molto male. Ed è difficile pensare di poter recuperare persone così.
    Comunque sia la cosa migliore mi sembra organizzare una processione riparatrice con la nuova statua della S. Vergine e con il nuovo Crocifisso.

    PAX

  4. todikaion

    Si anche io credo sia opportuna una priocessione riparativa.

  5. anonimo

    Ovviamente chi ha fatto quel gesto dovrebbe scontare una pena (uso il condizionale perchè in questo Paese non vi è certezza a riguardo, quando si tocca il Sacro specialmente..). Se si pente la sconterà più volentieri! E ne avrà beneficio la sua anima, soprattutto…

  6. todikaion

    Ma non lo beccheranno neanche, nell'anonimato di una folla che ha paura di comportarsi da fascista bloccando con la forza i violenti (solo sporadici casi) che ti vuoi aspettare?

  7. anonimo

    Intanto oggi hanno preso “er pelliccia”,ovvero lo studente che ha lanciato un estintore contro la polizia. Non so ora che gli faranno, ma l’hanno preso. (parto prevenuta perchè sono sicura che non pagherà il dovuto… :-C ).
    Oggi ho visto un filmato dove pare che il ragazzo che ha preso e infranto la Madonnina abbia ricevuto qualche sano ceffone appena i suoi vicini se ne sono accorti: insomma un acconto gli è stato dato a caldo! Almeno quello…

  8. todikaion

    Si gli urlano dietro qualche cosa (a testa de c…), ma non si sa bene.  Considera però che nello stesso incrocio c'è un lampione di ghisa tagliato in due (vedi foto) come hanno fatto non so, ma ci hanno messo tanto. Sul marciapiede di fronte a quanto successo con la Madonnina sono stati quasi quindici minuti a sfondare con un palo della segnaletica il vetro dell'istituto di credito e ad appicare il fuoco. Più dietro hanno dato fuoco a svariate macchine e ad un appartamento. Di fronte ala canoinca ho sentito puzza di urina. Leggi i commenti di bestemmia su youtube nelle discussioni a riguardo, non mi sembra che siano casi isolati. Certe ideologie, pradossalmente pacifiste, non hanno la forza morale di contenere i violenti e giustificano ogni violenza perchè credono che l'uomo sia buono per natura (buon selavaggio), tutto succede per il non considerare gli effetti del peccato originale.

  9. todikaion

    Er pelliccia lo hanno beccato perchè da pischello ha urlato di gioia senza maglietta sul viso. Pesci molto piccoli che giocano appunto a fare la guerra. Non era organizzato come gli altri con i mephisto, i pantaloni militari etc. era da solo ed infatti ha usato un estintore mica una bomba carta.

  10. todikaion

    Comunque il pischello della Madonnina invece di gonfiarlo di botte, che ci stava ovvio, preferivo che lo identificassero di modo che si capisse il perchè e avesse l'occasione di espiare pubblicamente. Ma identificarlo è considerato un comportamento fascista.

  11. anonimo

    Concordo con tutto quello che dici.. Lo so, non è facile da accettare quello che è successo e quello che NON succederà… Ma preghiamo che qualche testa che conta prenda la giusta direzione!!

  12. todikaion

    NO su quello sono troppo sicuro, il rimpiattino delle responsabilità è sport nazionale…

  13. waltergolden

    Intanto anche se li beccano quelli dopo due giorni stanno di nuovo fuori, esattamente come successo con gli scontri di Roma del 14 dicembre scorso, ricordate? Dopo le devastazioni e la guerriglia della "manifestazione", furono infatti fermati svariati teppisti nessuno dei quali finì poi in galera.
    Venuta così meno la deterrenza della pena, unico linguaggio che certe persone possono intendere, gli istinti più bestiali e animaleschi hanno tutto l'agio di uscire fuori e scatenarsi; male che va tutto si risolve in un paio di notti al commissariato…
    Chi ha, di fatto, permesso tutto questo comunque è il più colpevole di tutti vero Alemanno?

  14. anonimo

    Alemanno avrà di certo le sue responsabilità:sapeva che c’era pericolo ma ha comunque permesso la manifestazione.. Ma il prefetto, il questore, i capi delle forze dell’ordine,hanno le capacità per i ruoli che ricoprono? Certo, avranno avuto direttive “dall’alto” (chiamasi politici..) di non intervenire,ma in strada non sembravano coordinati per niente!! Con tutta la solidarietà per quei poveri carabinieri e poliziotti che poi devono scendere in piazza e rischiarci la vita…

  15. anonimo

    Sì,purtroppo il fatto di passarla liscia incrementa violenza e sfoghi bestiali di massa… Se era per me avrebbero ricevuto un braccio rotto in manifestazione per evitare ulteriori lanci di sanpietrini e danni, tanto lavoro forzato gtatuito per sfruttare l’energia dimostrata a cominciare dalla pulizia delle strade dopo la manifestazione e qualche anno di riposo in cella per riprendersi dalle fatiche…..

  16. anonimo

    ….Con il nubifragio di oggi a Roma poi, sai quelle braccia come sarebbero risultate utili?!! Così avrebbero espiato già qualche colpa!! Come sono buona a pensare alle loro anime!! XD

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.