Impiccheranno Tareq Aziz

December 6th, 2011 by

Senza corda d'oro però…
Succederà il prossimo anno, dopo che gli Americani se ne andranno. Già responsabili della spirale di violenze subite dalla comubnità cristiana, grazie ad una recrudescenza del fondamentalismo islamico che non c'era sotto S. Hussein, adesso hanno lasciato l'ultimo innesco per precipitare il paese nel caos.

Questo il video della notizia che ha il torto di non dire che T. Aziz si è spontaneamente consegnato. (quì)
una piccola biografia:
Laureato in lingua e letteratura inglese, Aziz è l'unico cristiano e cattolico, della Chiesa caldea, in una leadership tutta musulmana. Nel 1957 era entrato nel partito Baath, lavorando a stretto contatto con Saddam Hussein per rovesciare la monarchia filo-britannica.
Il vicepremier iracheno il 14 febbraio è stato ricevuto per un colloquio di circa mezz'ora dal Papa e si è incontrato anche con il ministro degli Esteri italiano Franco Frattini e con il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni.  Il giorno dopo è stato accolto dai frati minori nel convento di Assisi e in quell'occasione si è inginocchiato a pregare davanti alla tomba di San Francesco.  Dinanzi alle continue pressioni esercitate dagli Usa perchè la dirigenza irachena si dimettesse, Tareq Aziz aveva risposto: «Qualcuno non comprende che siamo patrioti. Noi in Iraq siamo nati e in Iraq moriremo»

Posted in Senza categoria

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.