Scene da guerra civile spagnola

October 26th, 2011 by

In rete c'è un filmato dove si vede il viso dello scemo che ha sfondato unaporta a calci e distrutto la madonnina.

Si farà giustizia?
MIliziani repubblicani spagnoli (anarchici e comunisti) sparano alla statua del Sacro Cuore) da Magianum

Posted in Senza categoria | No Comments »

dalla Cina

October 25th, 2011 by

Attenzione il video è molto forte, potrebbe urtare il vostro sistema nervoso.

Io penso che la vittima del video sia una bambina. Ora rileggete il post più sotto e pensate a quello che si compie in certi ospedali italiani.

Posted in Senza categoria | No Comments »

Allucinante Laiga

October 24th, 2011 by

Sul fronte della vita le posizioni non solo sono inconciliabli, ma si rischia il capovolgimento totale della ragione. Ad essere attaccata, nel convegno promosso da un'indegna Provincia (e attaccato da Militia Christi, vedi post subito sotto), è stata l'obiezione di coscienza; il cavallo di battaglia di ogni politica libertaria. Si sta passando dall'aborto come fatto privato, all'aborto di Stato, come in Cina.
Riporto il titolo di un articolo di Repubblica (e ti pareva):
Allarme dei medici: tra 5 anni non si potrà più abortire per il boom dei medici obiettori
Cioè nel convegno si paventa il pericolo che non si troveranno più medici disposti ad abortire. E dove sarebbe l'allarme? Qual'è il pericolo paventato? La nascita di tanti bambini?
Siamo alla paranoia contro la vita.
Forse si farà un'interrogazione parlamentare contro lo scempio di tale affermazione; lo afferma il deputato Iadicicco che giustamente fa notare una contraddizione ideologica:
"Ci tengo intanto a specificare agli organizzatori che quella che viene definita interruzione volontaria di gravidanza altro non e' che la soppressione di una vita umana nella sua fase iniziale, che porta con se una ferita nel cuore della donna che e' molto difficile da rimarginare. Inoltre, mi stupisce che chi per anni ha predicato l'obiezione di coscienza per il servizio militare, demonizzando un anno di addestramento nell'esercito oggi si batta per impedire ai medici di rifiutarsi di procedere ad un aborto"
Insomma adesso si capisce meglio la strategia e l'oviettivo della 194. La Laiga (Libera Associazione di ginecologi per l'applicazione della 194) ce lo svela.
Tutto sta nel presentare falsamente l'aborto come diritto. Poco tempo fa è stato presentato un documento, detto di S. Josè, dove viene argomentato come l'aborto non sia un diritto riconosciuto internazionalmente e di come, anzi, ci sia un diritto umano generale alla vita, di tutti. Sarebbe molto chiaro e non ci sarebbe da parlarne, ma chi ha potere sopra un'altra vita, lo esclude semplicemente, perchè quelli nella pancia della madre non sono capaci di indignarsi.
Ma il diritto alla vita è un fatto privato e quindi relativo o meritevole di tutela pubblica? Se non è questo meritevole di tutela pubblica non so proprio cosa lo sia e cosa ci separi dall'homo homini lupus.


Le femministe pensano di fare l'interesse della donna con l'aborto. Ignorano certamente il dato naturale della simbiosi con il figlio nel grembo, ma ancora più allarmante è che ignorino il dato statistico di 100.000.000 bambine che mancano (solo nel 1990) all'appello secondo un'inchiesta dell'Economist (cliccare su immagine per approfondimento in italiano) che, seppur abortista, si scandalizza.
I fattori che producono questo che viene chiamato gendercide sono: la preferenza per famiglie piccole, il progresso tecnico che permette uno scan rilevatore del sesso e una preferenza per un sesso (in molte culture è il maschio).
I primi due dati sono comuni anche alla civiltà occidentale, ma il terzo non è solo di Cina e India. Privatamente ci sono coppie che desiderano così tanto un maschio o una femmina da selezionare i propri figli, magari con amniocentesi. In Svezia dua anni fa lo stato ha legalizzato la selezione dell'embrione in base al sesso.
Questa manipolazione degli esseri più indifesi, la loro soppressione, il loro sacrificio per il piacere dei più grandi ha portato la Corte Ue ad escludere la brevettazione di cure fondate sulla sopressione di embrioni e ovuli manipolati: "deve essere riconosciuta questa qualificazione di embrione umano anche all'ovulo umano non fecondato in cui sia stato impiantato il nucleo di una cellula umana matura e all'ovulo umano non fecondato indotto a dividersi e a svilupparsi attraverso partenogenesi". Cosa importante la Corte parla di dignità umana: "l’Ue ha inteso escludere qualsiasi possibilità di ottenere un brevetto quando il rispetto della dignità umana può esserne pregiudicato". Di più, nella versione originale (consultabile quì), si legge: "the Court concludes that scientific research entailing the use of human embryos cannot access the protection of patent law" ossia la Corte esclude che ogni ricerca scientifica che utilizza embrioni umani possa essere posta sotto la tutela della legge sui brevetti.
E pensare che la causa contro la brevettazione è stata portata avanti da Greenpeace. A proposito di manipolazione e utilizzo di esseri indifesi un altro gruppo di attivisti: degli hackers hanno attaccato i server di siti pedopornografici che si nascondono nel web profondo. Questi novelli capitan harlock (dei pirati buoni, insomma) hanno attaccato Lolita city, il più grande forum di pedopornografia in internet, per attirare l'attenzione dei media e delle autorità competenti e dargli i mezzi per debellarli completamente: After hours of researching the users dump from Lolita City, we have found documents and identified many of the users.If the FBI, Interpol, or other law enforcement agency should happen to come across this list, please use it to investigate and bring justice to the people listed here. (da OpDarknet statment Manifesto). Questo è il video-manifesto di Anonymous.
Un ultima cosa: giorni fa è stato celebrato S. Jobs inventore di Apple, genio informatico ed economico, anche con un manifesto di S.e.l.. Vendola, poi, ha fatto marcia indietro parlando di abbaglio, ma, anche lui, ha lodato il suo genio. Ora la vita di S. Jobs porta a questa conclusione: "Quanti bambini abortiti potevano essere geni ome Steve Jobs, quanta ricchezza potevano dare al mondo, se gli fosse stato permesso di vivere?" La vita di Steve Jobs, che era il frutto di una gravidanza "indesiderata"  infatti porta il messaggio: adozione, non aborto.

Posted in Senza categoria | 1 Comment »

Contro la Laiga

October 23rd, 2011 by

Roma, 22 Ottobre 2011

Stamattina alcuni militanti del Movimento Politico Cattolico Militia Christi hanno posizionato davanti Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, un manifesto antiabortista con su scritto “Aborto crimine dell’umanità. No alla 194”. L’iniziativa è stata rivolta contro la prima riunione della “Laiga” – associazione formata dai ginecologi che rivendicano l’applicazione della “legge” 194 – e contro l’amministrazione Zingaretti che ha permesso questa vera e propria provocazione. 

Può la Provincia di Roma sponsorizzare con i soldi pubblici iniziative che propongano e difendano l’uccisione sistematica di esseri umani innocenti, come i bimbi nel ventre materno? può concedere locali pubblici a sedicenti medici che invece di aiutare la vita nascente propugnano la morte? e infine può l’ordine dei medici continuare a considerare tali i ginecologi che praticano l’omicidio-aborto terapeutico e ne rivendicano la legittimità morale fino al punto di lottare perché abbia una maggiore applicazione negli ospedali italiani?

Evidentemente in piena crisi economica la provincia di Roma ha pensato bene di risolvere i problemi dei lavoratori eliminandoli sul nascere…  Tutto ciò mentre l’Europa nei giorni scorsi ha stabilito che all’embrione umano vanno riconosciuti tutti i diritti della persona come tale!

Militia Christi, disgustata dai continui stomachevoli attacchi contro la vita e delle connivenze più o meno dirette delle istituzioni, dedica l’iniziativa in onore del Beato Giovanni Paolo II – Papa della vita, di cui oggi ricorre la memoria liturgica – e come atto di riparazione per la distruzione della statua della Vergine Maria di sabato scorso. Atto che verrà reiterato nella Santa Messa in Rito Straordinario domani, Domenica 23, da Mons. Barreiro nella Chiesa di “San Giuseppe a Capo le case”, alle h. 11.00.

Si allega foto dell’iniziativa.

Militia Christi – Ufficio Stampa – info cell. 347.6407248

Posted in Senza categoria | 1 Comment »

Messa di riparazione

October 20th, 2011 by
Domenica 23 alle ore 11:00 nella chiesa di San Giuseppe a Capo Le Case (via Crispi), Mons. Ignacio Barreiro celebrerà il Santo Sacrificio Eucaristico in riparazione all'oltraggio arrecato alla statua della Madonna e al Crocifisso della parrocchia di San Marcellino e Pietro durante la manifestazione degli "indignados" di sabato 15 ottobre.

Posted in Senza categoria | 1 Comment »

Gli indignati? oi barbaroi

October 15th, 2011 by

Gli indignati, chi? Sono i soliti inutili strumentalizzati dalla sinistra. Quello che è successo non è un caso, una frangia, infiltrati…come ho sentito dire in una predica da un gruppo di loro. Sappiamo tutti il terreno di cultura dove si sviluppano queste derive. I centri sociali, apparati inutili foraggiati dallo stato (e dal partito), laboratori criminali dello "spaccio" ideologico. Dentro però c'è molto di più. C'è il narcisismo di chi si vuole mettere in mostra, l'ambiguità di chi va lì nell'anonimato della massa, la logica del branco. La volontà di potenza che porta a distruggere, lo sfogo di automi a cui di volta in volta è additato il nemico fantoccio. Non è un caso se i discorsi fasulli su ici e chiesa hanno prodotto l'assalto di oggi. la giustificazione si trova, in fondo la Chiea è quella dello scandalo pedofilia. Oggi ho trovato un cartello davanti alla Chiesa dei Santi Marcellino e Pietro, prima di esprimere solidearietà al parroco a nome di MIlitia Christi, così stupido, ma copsì significativo: La Chiesa evade, scappate bambini!
Una summa dele idiozie propalate a piene mani dai distributori di veleno a buon mercato. Questa è la logica del mondo dopotutto, e la Chiesa, sì!, ti può far evadere da tutto ciò.
Foto (cliccare sopra per ingrandire):

La camionetta dei carabinieri incendiata, simbolo della perdita di sovranità!

Ecco una macchina da proletario incendiata durante il nuovo sacco di Roma
Il nemico si trova… scritto sul muro della Scala Santa
Eh sì sono bambini che giocano, giustificati e protetti…
Quì si capisce che il problema è antropologio ed esistenziale, mancanza di valori protagonismo da impegno civico (che maschera il nichilismo), scritto sul Vicariato
Il percorso di guerra di via Merulana, i veri eroi sono i netturbini!
Resti di un'immagine sacra nella canonica devastata dei Santi Marcellino e Pietro. Roma nel sacco, uno stato senza sovranità coma fa anche a proteggersi dalle speculazioni internazionali?
I segni della furia davanti alla Chiesa, un lampione di ferro spesso decapitato!

Unica altternativa alla speculazione finanziaria e al precariato?

La dottrina sociale della Chiesa

Comunicato di Militia Christi sull'accaduto

Militia Christi contro licenziati in blocco della Croce Rossa Italiana

 

Posted in Senza categoria | 16 Comments »

Potrebbe essere il nuovo motto di Ania Goledzinowska

Indosso gli abiti della Providenza; che lasciano qui i pellegrini
L'ex fotomodella e ragazza immagine lavora all'associazione 'Cuori puri' per chi vive in castità fino al matrimonio.
Quì l'intervista in inglese
Quì una sintesi in italiano

Posted in Senza categoria | No Comments »

Una Via verso Assisi

September 22nd, 2011 by

Posted in Senza categoria | 3 Comments »

Nel Primo Libro dei Re si racconta che al giovane re Salomone, in occasione della sua intronizzazione, Dio concesse di avanzare una richiesta. Che cosa chiederà il giovane sovrano in questo momento importante? Successo, ricchezza, una lunga vita, l’eliminazione dei nemici? Nulla di tutto questo egli chiede. Domanda invece: “Concedi al tuo servo un cuore docile, perché sappia rendere giustizia al tuo popolo e sappia distinguere il bene dal male” (1Re 3,9).

 La politica deve essere un impegno per la giustizia e creare così le condizioni di fondo per la pace. Naturalmente un politico cercherà il successo che di per sé gli apre la possibilità dell’azione politica effettiva. Ma il successo è subordinato al criterio della giustizia, alla volontà di attuare il diritto e all’intelligenza del diritto.

Il successo può essere anche una seduzione e così può aprire la strada alla contraffazione del diritto, alla distruzione della giustizia. “Togli il diritto – e allora che cosa distingue lo Stato da una grossa banda di briganti?” ha sentenziato una volta sant’Agostino.

L’uomo non è soltanto una libertà che si crea da sé. L’uomo non crea se stesso. Egli è spirito e volontà, ma è anche natura, e la sua volontà è giusta quando egli ascolta la natura, la rispetta e quando accetta se stesso per quello che è, e che non si è creato da sé. Proprio così e soltanto così si realizza la vera libertà umana.

La cultura dell’Europa è nata dall’incontro tra Gerusalemme, Atene e Roma – dall’incontro tra la fede in Dio di Israele, la ragione filosofica dei Greci e il pensiero giuridico di Roma. Questo triplice incontro forma l’intima identità dell’Europa. Nella consapevolezza della responsabilità dell’uomo davanti a Dio e nel riconoscimento della dignità inviolabile dell’uomo, di ogni uomo, questo incontro ha fissato dei criteri del diritto, difendere i quali è nostro compito in questo momento storico.

Posted in Senza categoria | No Comments »

W l'Italia unita in Cristo Re

September 21st, 2011 by

Posted in Senza categoria | 3 Comments »

« Previous Entries Next Entries »